Gli aspetti problematici della normativa sull’esecuzione delle sentenze tributarie

Home / Gli aspetti problematici della normativa sull’esecuzione delle sentenze tributarie

giudice-tributario

Il nostro socio Matteo Busico ha pubblicato sulla prestigiosa rivista Diritto e Pratica Tributaria (fondata da A. e V. Uckmar, ed. Cedam) un articolo dal titolo “Gli aspetti problematici della normativa sull’esecuzione delle sentenze tributarie”, nel quale sono state affrontate alcune questioni sul regime dell’esecuzione delle pronunce del giudice tributario, in particolare:

1. l’errata e inutile introduzione dell’articolo 67-bis del d.lgs. n. 546 del 1992;

2. la riscossione dopo la sentenze (o l’ordinanza) di cassazione con rinvio;

3. la previsione del rimedio dell’ottemperanza in caso di mancata restituzione delle somme versate dal contribuente in pendenza del giudizio;

4. la garanzia per l’esecuzione di sentenze di condanna al pagamento di somme in favore del contribuente;

5. i giudizi di ottemperanza decisi in composizione monocratica.

Scarica qui la presentazione

Per ulteriori informazioni puoi contattaci all’indirizzo info@stsnetwork.it, oppure cerca la sede poi vicina a te https://www.stsnetwork.it/contatti/

Termini di impugnazione delle sentenze tributarie

Il nostro socio Matteo Busico ha tenuto un webinar sul tema dei termini di impugnazione delle sentenze tributarie, organizzato dalla Ascheri Academy. Per seguire la registrazione del webinar su youtube: https://lnkd.in/eseDMzJB Per ulteriori informazioni puoi rispondere direttamente a questo

Restituzione somme indebitamente percepite dal lavoratore

Il nostro socio Matteo Busico ha pubblicato sul supplemento on line della rivista Labor – Il lavoro nel diritto un commento alla sentenza della Cassazione n. 5648/2022 dal titolo “La restituzione di somme indebitamente percepite dal lavoratore deve

Sentenza n. 98/2022 – CTR

La Commissione Tributaria Regionale per la Toscana, con la recente sentenza n. 98/2022, ha rigettato l’appello proposto dall’Agenzia delle Entrate, confermando la decisione di primo grado che aveva affermato l’illegittimità degli atti impositivi e sanzionatori emanati

Entriamo in contatto

Un network che non conosce confini.